Home | Chi siamo
 AREE
Attualità
 Editoriale
 Professionale
 Rassegna Stampa
Codice della strada
 Circolari
 Dottrina
 Giurisprudenza
 Norme collegate
 Testo & regolamento
Formazione Professionale
 Le recensioni di G. Fontana
 Recensioni
 Articoli & Documenti
 Domande & Risposte
Edilizia
Annona, Commercio
Pubblici esercizi
Penale & Polizia giudiziaria
Illeciti Amministrativi & Sanzioni
Eventi
In Italia
 Abruzzo
 Basilicata
 Calabria
 Campania
 Emilia Romagna
 Friuli Venezia Giulia
 Lazio
 Liguria
 Lombardia
 Marche
 Molise
 Piemonte
 Puglia
 Sardegna
 Sicilia
 Toscana
 Trentino Alto Adige
 Umbria
 Valle d'Aosta
 Veneto
Il libro della settimana

Condividi su

 Newsletter
Vuoi essere aggiornato sulle novità del sito?
Iscriviti alla newsletter!
Articoli Dettaglio Allegati
Documenti: 33
1.  IL MANUALE OPERATIVO PRATICO PER LA POLIZIA GIUDIZIARIA, edito da DIRITTOITALIA
La Legge n. 68/2015 e la Parte VI bis del TESTO UNICO DELL’AMBIENTE: Manuale Operativo Pratico per la Polizia Giudiziaria Prescrizione, ed estinzione del reato il nuovo ruolo degli addetti ai controlli negli accertamenti degli illeciti ambientali. Dott. Giuseppe Aiello 1 novembre 2015
2.  Polizia Ambientale le novità introdotte dalla legge 68/2015 sugli ecoreati
La Legge n. 68/2015 ECODELITTI E PRESCRIZIONE”: il nuovo ruolo degli addetti ai controlli negli accertamenti degli illeciti ambientali. breve analisi del problema del dott. Giuseppe Aiello . ottobre 2015
3.  Ambiente con Legge n. 68/2015 sugli Ecoreati da una parte si inseriscono 5 nuovi delitti e dall'altra si eliminano almeno l80% dei reati contenuti nel Codice Ambientale.
L’ altra faccia della Legge n. 68/2015 sugli Ecoreati, secondo il dott. Giuseppe Aiello: il disastro dell’eliminazione delle contravvenzioni in materia ambientale almeno l’80 % dei reati contenuti nel codice buttati nella spazzatura. Tanto entusiasmo per i 5 nuovi delitti nessuno parla per l'eliminazione dell'80% dei reati ambientali ecco cosa succede con la legge 68/2015. Dott. Giuseppe Aiello, C.te Polizia municipale di Lioni (AV).ins.to 05.07.2015
4.  POLIZIA AMBIENTALE: L'abbandono dei rifiuti e l'identificazione del resposnabile a seguito di ispezione dei sacchetti.
Lotta all’inciviltà e agli abbandoni dei rifiuti identificazione del soggetto responsabile a seguito di ispezione dei sacchetti. Dott. Giuseppe Aiello, Comandante polizia municipale di Lioni. Non possa praticamente giorno che non mi giungono quesiti da parte di operatori di polizia, rappresentanti di Enti pubblici, ispettori volontari ambientali e anche semplici cittadini, sulla possibilità di procedere ad identificare e poi sanzionare il responsabile di abbandoni e depositi irregolari di sacchetti di rifiuti, a seguito di ispezione dei sacchetti che li contengono e la ricostruzione delle generalità mediante documenti e titoli vari intestati a determinati soggetti. Indicazioni utili per la soluzione del problema. Pubblicato su WWW.LEXAMBIENTE.IT Dott. Giuseppe Aiello, C.te P.M. Lioni (AV) ins.to 15.03.2015
5.  Ambiente: Abbandoni dei rifiuti, i proventi presto ai Comuni. Almeno lo speriamo !!!!
“I proventi delle sanzioni per abbandono dei rifiuti devono confluire nelle casse dei Comuni” la proposta del Dott. Giuseppe Aiello viene spinta in avanti dalla Commissione Energia e Rifiuti dell’Anci e presto, si spera, sarà all’esame del Governo Renzi. Dott. Giuseppe Aiello, C.te Polizia Municipale di Lioni (AV) ins.to 08.03.2015 da A. g.
6.  CUC, SUA E CIG DAL 1° GENNAIO 2015. ANZI NO. DAL 1° SETTEMBRE. SALVO COMPLICAZIONI.
Rimandato a settembre il passaggio obbligato degli acquisti di beni e servizi attraverso i soggetti aggregatori. Dopo l'ennesimo time-out richiesto a gran voce dai comuni, il Governo ha voluto concedere altri 6 mesi di proroga.
7.  POLIZIA AMBIENTALE: Affidamento Servizio smaltimento e raccolta rifiuti
Dott. Giuseppe Aiello, C.te P.M. Lioni (AV) . Il dissesto della Società in house legittima l’affidamento in via di urgenza e per eccezionali ragioni di natura igienico senza pubblicazione del bando di gara– Consiglio di Stato, Sez. V, 14/10/2014 n. 5124. E' legittima la scelta di un sindaco che, constatata l'impossibilità per la propria società in house di proseguire nel servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti a causa della situazione di dissesto in cui era precipitata, ha incaricato il competente dirigente di predisporre una procedura di affidamento del servizio in via d'urgenza, senza pubblicazione del bando, invitando a gara 16 Ditte al fine di assicurare la continuità dello stesso nelle more dell'espletamento di una procedura aperta. IL Consiglio di Stato ritiene la procedura seguita“legittimamente fondata su un’urgenza, di cui si dà conto nella motivazione del provvedimento, come visto sopra, della quale non vi è prova che fosse prevedibile per l’amministrazione ai sensi dell’art. 57, comma 2, lett. c), d.lgs. n. 163/2006.” Determina così la legittima esclusione dalla gara di una ditta, non inclusa tra le 16 individuate dal Comune, che presenta comunque la propria offerta. ins.to 12.01.2015 g. aiello
8.  POLIZIA AMBIENTALE: Milleproroghe 2015 e Le modifiche Ambientali con l’ ennesima proroga del Sistri.
Dott. Giuseppe Aiello, C.te P.M. Lioni (AV) Milleproroghe 2015 e l’ ennesima proroga del Sistri. Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 31 dicembre 2014 è entrato in vigore il decreto Milleproproghe, DL 31 dicembre 2014, n. 192, che Proroga anche alcune scadenza in materia ambientale. Con il presente lavoro, redatto dal Dott. Giuseppe Aiello, verranno analizzati gli articoli del decreto (artt. 9 e 12) che si dedicano alla disciplina ambientale. Con l’art. 9 il legislatore ha inteso rinviare i termini in materia di discariche , dissesto idrogeologico , sistri , sistemi fognatura e depurazione mentre a mezzo dell’art 12 è stata prevista la “Proroga del regime fiscale relativo alle energie da fonti rinnovabili agro forestali e fotovoltaiche, nonche’ di carburanti ottenuti da produzioni vegetali” . 11 dicembre 2015 la redazione www.assmarcopolo.it
9.  Controlli di Polizia Ambientale Tecniche operative da utilizzare in casi di rinvenimenti di depositi di amianto (lastre di eternit) in proprietà private. Dott. Giuseppe Aiello
Il Caso: Come intervenire in presenza di strutture “capannoni industriali” coperti da lamiere In Eternit contenenti Amianto? Dott. Giuseppe Aiello, C.te Polizia Muncipale di Lioni. << L’articolo nasce da una richiesta di un operatore di Polizia Locale ( Regione Sicilia) , simile a tantissime altre che mi giungono sull’argomento, il quale, in disaccordo con il proprio comandante, chiede come comportarsi nel moneto in cui viene accertata la presenza di lamiere in amianto costituente la copertura di capannoni e qualora poi le stesse, da ulteriori accertamenti effettuati, vengono rinvenute, dopo essere state smantellate, depositate all’interno di area privata. Visto che la problematica, piuttosto ricorrente nei controlli ambientali, si caratterizza di una evidente ed innegabile complessità che crea disorientamento agli addetti ai controlli, anche di quelli più preparati, si ritiene utile riportare la risposta al quesito che mi auguro possa servire a quanti quotidianamente dedicano la propria attività lavorativa ed il proprio tempo libero (volontari GAV) alla tutela ambientale per preservare il nostro territorio dai continui attacchi da parte di criminali, scellerati e/o di semplici cittadini ignari, talvolta, di quanto male possa fare un gesto di illegalità ambientale come quello descritto.>> ins.to 27.12.2014 g.aiello
10.  Regione Campania: Comune di Lioni Formazione Gratuita per le Guardie Ambientali Volontarie Comunali.
IL Comune di Lioni per migliorare il servizio di tutela del territorio, intende potenziare il proprio nucleo di Vigilanza Ambientale Volontaria, mediante l'inserimento di nuove figure di ispettori Ambientali. Unitamente al Comune di Calitri a mezzo di apposito avviso pubblico, ha indetto una selezione per la partecipazione gratuita al corso di formazione della durata di 52 ore ( comprensivo di n.4 ore per esame finale) che si terrà presso il Comune di Lioni, propedeutico alla nomina a Guardia Ambientale Volontaria Comunale,per la vigilanza sul corretto conferimento dei rifiuti in ambito Comunale relativamente alle disposizioni emanate dai rispettivi Enti. ins.to 8.03.2013 G.aiello
Pagine: 1 2 3 4
Link utili  
 Altri link
 Organi Istituzionali
 Enti pubblici
 Leggi e normative
I nostri Sponsor  
spazio libero
MARCOPOLO [ email ] [ Pubblicità ]